Sitemap

Wrath of the Lich King Classic verrà lanciato il 26 settembre.Spesso salutato come l'espansione più amata di World of Warcraft, Wrath continua la storia del principe di Lordaeron, Arthas Menethil, iniziata ai tempi di Warcraft 3.Arriveremo (ri)esploreremo il vasto continente di Northrend e alla fine affronteremo lo stesso Re dei Lich al Frozen Throne, in cima alla leggendaria Icecrown Citadel.

In vista dell'uscita di Wrath Classic la prossima settimana, ho avuto la possibilità di sedermi e chattare con due dei principali ingegneri software di Blizzard, Brian Birmingham e Ana Resendez.Per dare il via alle cose, abbiamo iniziato con l'elefante nella stanza: il server di Wrath Classic è in coda.

Il prezzo della popolarità

Trascorrere ore seduti in coda per accedere al tuo gioco preferito non è un'esperienza nuova per la maggior parte dei giocatori di MMO.È qualcosa che ha afflitto ogni gioco di successo remoto negli ultimi anni, e World of Warcraft ha una propria storia di problemi con i server con nuove versioni di espansione o grandi aggiornamenti.La pre-patch di Wrath Classic non ha fatto eccezione.

Ci sono altri problemi di capacità del server che non possiamo risolvere con i livelli.

Brian Birmingham

"Una delle cose che abbiamo fatto per gran parte della storia di World Warcraft è stata quella di consentire ai giocatori di giocare ciò che vogliono, dove vogliono, e cercare di aumentare la capacità del server per consentirlo", afferma Brian Birmingham. "La filosofia classica originariamente era quella di cercare di riportare tutti a un livello dopo il lancio. Alla fine abbiamo abbandonato questo sforzo, soprattutto con una grande ondata di giocatori quando è arrivata la pandemia".

Il lancio di WoW Classic ha consentito a Blizzard di aggiungere livelli ai server per alleviare la tensione, qualcosa che viene utilizzato con successo nel WoW moderno.In sostanza, la stratificazione significa che i giocatori sarebbero distribuiti su diverse istanze del server, anche se si trovassero nello stesso punto esatto nella stessa zona.Ma questo porta anche a problemi con aree potenzialmente vuote quando in realtà non lo sono.Ma come spiega Birmingham, non tutti i problemi del server possono essere risolti con la stratificazione.

"Siamo a quel punto in cui dobbiamo cambiare un po' la nostra strategia, troppe persone si stanno raggruppando in un numero troppo limitato di regni e causano un eccesso di capacità in questi regni in vari modi. Quindi, mentre i livelli possono aiutare il problema di troppe persone in uno spazio ristretto (possiamo farne più copie) ci sono altri problemi di capacità del server che non possiamo risolvere con i livelli. Ci sono cose come la casa d'aste, ad esempio, che non è a più livelli. Ma è solo un esempio. Dietro i colli di bottiglia ci sono tutti i tipi di colli di bottiglia".

(Credito immagine: Blizzard)

È probabile che i server di grandi dimensioni che sono bloccati in questo momento rimarranno bloccati per il prossimo futuro, ma non è tutto triste se hai intenzione di giocare. "Quindi, a questo punto, abbiamo molti regni davvero sani", continua Birmingham. "Alcuni di loro sono davvero troppo popolari e abbiamo interrotto i trasferimenti e la creazione di personaggi su quelli. Ma il resto dei [server] ha comunità davvero sane e vivaci. E quindi se ti è permesso creare un nuovo personaggio lì, avrai una buona casa permanente. Questo è ciò che vogliamo essere in grado di garantire".

Per quanto riguarda il futuro, il team di World of Warcraft comprende WoW classico e moderno e la tecnologia dei server è qualcosa di cui entrambi i gruppi discutono. "Sono davvero felice di vedere tutti i progressi tecnologici", afferma Ana Resendez. "È una conversazione che abbiamo tutto il tempo con i nostri team partner nel gioco moderno. E questo ci aiuta a continuare a esplorare diverse soluzioni per il futuro. Ma voglio solo ribadire davvero che è qualcosa che guardiamo costantemente e monitoriamo il salute dei server da vicino."

L'introduzione dei nuovi server per Wrath Classic è stata principalmente dovuta alle aspettative del team per il numero di giocatori che si sono lanciati per la popolare espansione di Wrath, in particolare quelli che hanno giocato a Classic per la prima volta.È anche in parte ciò che ha spinto il buff di XP, Joyous Journeys, che purtroppo termina il 26 settembre.

"Avevamo [sempre] pianificato di fermarlo al momento del lancio. Sapevamo mentre lo stavamo introducendo che più a lungo lo lasciavamo, più persone avrebbero potuto contare su di esso per sempre", afferma Birmingham. "Ci piace molto quello che abbiamo visto: ha incoraggiato la community a creare nuovi personaggi, farli salire di livello insieme ed esplorare vecchi dungeon. E quindi forse tornerà ad un certo punto in futuro, ma non abbiamo ancora piani specifici per questo".

(Credito immagine: Blizzard)

Decisioni nel dungeon (cercatore).

All'inizio di quest'anno, Blizzard ha annunciato che lo strumento Random Dungeon Finder non sarebbe stato aggiunto a Wrath Classic e questo è stato un punto controverso per alcuni.L'espansione originale di Wrath ha aggiunto lo strumento durante una delle patch successive, consentendo ai giocatori di formare gruppi di cinque persone con il semplice clic di un pulsante ed essere gettati in un dungeon con casuali.Questo è qualcosa che WoW moderno fa ancora uso, ma molti ritengono che lo strumento sia stato l'inizio del declino dell'aspetto sociale del gioco, quando il sentimento di comunità incoraggiato dal gioco iniziale ha iniziato a svanire.

"L'esperienza originale era senza il cercatore di dungeon, almeno all'inizio di Wrath", dice Resendez. "Ma detto questo, è qualcosa di cui abbiamo parlato molto all'interno del team. Non penso che sia stata una decisione facile. Questo sistema automatizzato di selezione già con chi verrà raggruppato può creare una comunicazione meno personale . Quindi ci stiamo davvero orientando verso il lato opposto: scegli il gruppo con cui vuoi sperimentare e hai alcune interazioni sociali".

Hai quelle possibilità di creare quei gruppi fuori specifica o provare qualcosa di un po' bizzarro.

Brian Birmingham

"La ricerca automatica dei dungeon è uno strumento interessante se vuoi fare una partita veloce durante il pranzo, lo capisco", aggiunge Birmingham. "Ma c'è anche un valore in una specie di gioco in cui devi impegnarti un po' di più per fare una nuova amicizia, per cercare di raggiungere qualcun altro per dire: 'Ehi, vuoi venire a farlo? ' Aprire quella conversazione significa che hai quelle possibilità di creare quei gruppi fuori specifica o provare qualcosa di un po' bizzarro. Piuttosto che aspettare il tempo necessario a DPS per trovare un carro armato e un guaritore, puoi provare a capire in qualche modo per mettere insieme tutto da soli. E vogliamo quel tipo di opportunità per avere quegli impegni sociali e anche quelle opportunità per risolvere i problemi in modo creativo".

Blizzard è ben consapevole della divisione nella community sull'argomento Random Dungeon Finder.In effetti, è emersa per la prima volta internamente, secondo Birmingham. "Volevamo assicurarci di averlo annunciato in anticipo. In parte perché sapevamo che sarebbe stato controverso parlare internamente alla squadra. C'erano alcune persone che dicevano, 'Oh, non vedo l'ora di arrivare a Wrath e prendi [il Random Dungeon Finder]", e noi siamo tipo "No, pensiamo di no". E a quel punto abbiamo avuto una conversazione".

Se speri che lo strumento RDF venga aggiunto in un aggiornamento successivo, probabilmente rimarrai deluso, anche se Birmingham ha affermato che non è stato del tutto escluso. "So che c'è stata una richiesta popolare che forse dovremmo introdurlo con Icecrown Citadel. Ma questo non è il piano in questo momento. Detto questo, i nostri piani sono sempre in evoluzione. Stiamo sempre ancora ascoltando. Quindi non voglio per dirlo con certezza, in un modo o nell'altro. Ma in questo momento stiamo pensando di non aggiungerlo".

(Credito immagine: Blizzard)

Rifare l'ira

Deve essere una linea difficile da percorrere riguardo alle modifiche da implementare senza pasticciare con ciò che i giocatori amavano dell'originale Wrath, specialmente quando l'istinto di uno sviluppatore è quello di rendere la migliore esperienza possibile con la tecnologia a portata di mano.Ho chiesto se esiste una sorta di criterio che deve essere soddisfatto prima che venga presa in considerazione una modifica.

Gran parte di ciò è che vogliamo ricreare esperienze e volevamo provare la stessa sensazione.

Ana Resendez

"In generale, ci piace mantenere il più fedele possibile con Classic", afferma Resendez. "Gran parte di ciò è che vogliamo ricreare esperienze e volevamo provare la stessa sensazione. È qualcosa di molto difficile da realizzare, soprattutto quando la comunità si è evoluta così tanto nel corso degli anni, e lo stiamo guardando attraverso un obiettivo diverso. In parte osserviamo ciò che la comunità dice, manteniamo questa comunicazione aperta".

Non devi essere attivo sui forum o sui social media per essere ascoltato, poiché una grande quantità di feedback viene ottenuta attraverso le azioni dei giocatori, come spiega Resendez. "Sono un grande fan di guardare i dati. Ci sono molte persone a cui piace il gioco e non parlano, ma vogliamo comunque ascoltarle. Quindi il nostro modo di ascoltare queste persone è attraverso i dati. Vedere come le persone sono effettivamente coinvolti nel gioco e che tipo di attività stanno facendo, che tipo di attività gli piacciono di più e cosa continuano a ripetere. Quindi guardare i dati è un'altra strada che utilizziamo".

Ci sono alcune modifiche minori in arrivo con Wrath Classic che hanno avuto origine nel WoW moderno, come i tipi di corpo che sostituiscono i sessi nella creazione del personaggio, così come i cambiamenti del barbiere.Questo mi ha fatto chiedere se per il classico fosse mai stato preso in considerazione qualche altro sistema moderno a basso impatto, come la funzione di sincronizzazione del gruppo che consente a giocatori di livelli molto diversi di missioni insieme.

(Credito immagine: Blizzard)

"In realtà è divertente che tu ne parli perché Wrath of the Lich King è la prima [espansione] che ha introdotto il phasing", dice Resendez, "Stavamo esaminando idee diverse perché abbiamo scoperto che il phasing può introdurre alcune situazioni che non sono ideali— vuoi aiutare qualcuno, ma si trova in una fase diversa. Quindi abbiamo parlato di quali altre soluzioni esistono già in [WoW moderno]. Ma su questo fronte, abbiamo deciso, per ora, di non apportare modifiche".

"In particolare per quanto riguarda la sincronizzazione delle feste, abbiamo effettivamente discusso se c'era o meno qualcosa che potevamo riportare per provare a regolare il fraseggio", afferma Birmingham. "E si scopre che è più della semplice capacità tecnica di essere in grado di sincronizzarsi con il tuo gruppo. Ci sono alcune modifiche al design su cosa significa se posso ripetere quella missione una seconda volta. E così abbiamo deciso che avrebbe invitato troppe modifiche a Wrath of the Lich King, anche se ci piace l'idea di poter colmare quel divario con il phasing."

"Quello che abbiamo deciso di fare invece è stato aggiungere ulteriori ricompense ad alcune delle missioni che ti porteranno nelle fasi successive. Quindi, si spera che tu abbia la sensazione che ci sia una buona ragione per finire le zone e arrivare alla fase finale in cui ti trovi nello stesso posto come tutti gli altri. Perché c'è un po' più di ricompensa che mettiamo tipo, credo che sia un emblema della giustizia alla fine di tutti quei phase capper. Quindi, se fai tutte queste richieste di zone capper, puoi avere un considerevole inizia con il tuo primo pezzo di equipaggiamento."

(Credito immagine: Blizzard)

Quindi, dungeon Heroic Plus?

Un nuovo tipo di contenuto, potenzialmente in arrivo quando verrà rilasciato il raid di Ulduar, è il livello di difficoltà aggiuntivo dei dungeon eroici, coniato come dungeon Heroic Plus. "Stiamo progettando di introdurre una nuova versione più difficile delle modalità eroiche che avrà ricompense aggiuntive associate, probabilmente il prossimo badge e forse anche il vecchio equipaggiamento da 10 giocatori, Naxxramus", afferma Birmingham. "Perché stiamo pianificando di avere, quando Ulduar si sblocca, le versioni da 25 e 10 giocatori rilasciano lo stesso bottino [da 25 giocatori] e quindi spostano il bottino da 10 giocatori sugli eroi più difficili".

Abbiamo in programma di introdurre una nuova versione più difficile delle modalità eroiche che avrà ricompense aggiuntive.

Brian Birmingham

Con entrambe le versioni da 10 e 25 giocatori dello stesso raid tradizionalmente disponibili nelle vecchie espansioni di WoW e con diversi bottini per ciascuna, è facile rimanere sopraffatti dalla quantità di contenuti ripetitivi che devi fare se vuoi ottenere l'equipaggiamento migliore per il tuo carattereSoprattutto quando c'è più di un raid disponibile.La soluzione di spostare il bottino del raid da 10 giocatori nei nuovi dungeon Heroic Plus una volta sbloccato Ulduar significa anche che i dungeon stessi rappresentano una sfida per i giocatori per un periodo di tempo più lungo, come spiega Birmingham.

"In parte il motivo è perché vogliamo dare un po' più di vita alle persone che dicono: 'Sto passando a Ulduar, ma voglio fare ancora gruppi di raccolta in [10 giocatori] Naxxramus' . E se vuoi farlo, vogliamo assicurarci che ti senta ancora gratificante e qualcosa che integrerà le tue attività e sembrerà uno sforzo utile. Ma vogliamo anche assicurarci di non avere il problema che abbiamo riscontrato con il lancio originale di Wrath, in cui le persone inseguivano sempre questa versione sempre più facile dell'eroico, più facile perché erano più potenti e non cambiava con loro".

Ho chiesto se i dungeon eroici più difficili sarebbero stati una difficoltà prestabilita, fondamentalmente una versione più difficile di un normale dungeon eroico, o se ci sarebbe stato qualche effetto su questo, come un limite di tempo (come con i dungeon mitici plus nel WoW moderno).

"È un po' presto per dirlo con certezza", afferma Birmingham. "Stiamo esaminando idee in questo momento. Questa è ancora un'idea e non ci siamo ancora impegnati a fondo, ma sentiamo abbastanza fermamente che è probabile che andremo in una direzione come questa. Quindi non ho molti dettagli su cui impegnarsi. Come ho detto, questo avverrà al più presto con l'uscita di Ulduar. Quindi non siamo ancora pronti per definirlo. Ma siamo entusiasti di avere questa opportunità e di ricevere feedback da ciò che le persone vogliono vedere in questo tipo di approccio".

(Credito immagine: Blizzard)

La vita dopo l'ira

Un sondaggio Cataclysm è stato recentemente pubblicato per valutare l'interesse dei giocatori per ciò che verrà dopo Wrath Classic.Molti giocatori considerano Wrath of the Lich King l'ultima espansione dell'"era della vaniglia" e mi sono chiesto se Blizzard si fosse sempre aspettato che le espansioni classiche arrivassero così lontano.

"Dirò che guardiamo sempre al futuro", dice Birmingham. "Ovviamente in questo momento ci concentriamo principalmente su Wrath of the Lich King. Vogliamo sempre che queste conversazioni inizino presto. È uno dei motivi per cui abbiamo parlato presto di alcune delle cose che stavamo pianificando con Wrath of the Lich King nel suo sviluppo. [...] E in questo modo possiamo ottenere quel feedback e quella discussione della community in modo che possiamo ascoltarlo e scoprire cosa vogliono i giocatori in modo da poter provare a fornirlo".

Ciò solleva lo strano pensiero della convergenza.Se il classico volge al termine - e vorrei essere chiaro qui, non c'è alcun suggerimento che lo farà - sarebbe ipoteticamente possibile trasferire un personaggio dal classico al WoW moderno se questo è il percorso che un giocatore vuole intraprendere?Abbastanza sorprendentemente potrebbe essere tecnicamente possibile, anche se non è qualcosa che Blizzard avrebbe mai pianificato di implementare.

"Abbiamo sempre detto che non l'avremmo fatto", afferma Birmingham. "Uno dei motivi era che non volevamo che i giocatori giocassero a Classic perché volevano ottenere qualche risultato nel moderno World of Warcraft. Vogliamo davvero che tu giochi a Classic perché vuoi giocare a Classic. E quindi abbiamo ho sempre cercato di mantenere separati quegli ambienti. Quindi non è davvero una restrizione tecnica. Se mai dovessimo arrivare a un punto in cui volessimo cambiare idea lì, probabilmente potremmo farlo. Ma in questo momento, non è nei piani".

Wrath of the Lich King Classic arriverà sui server live lunedì 26 settembre ed ecco tutto ciò che sappiamo al riguardo (si apre in una nuova scheda).

Tutte le categorie: Caratteristiche