Sitemap

Navigazione veloce

Caricamento del lettore audio...

Perfect World: A Deadly Game è un vero documentario sul crimine su un gruppo di giocatori che ha aiutato a catturare un assassino tramite un MMO e Discord nel 2019.Lo spettacolo in due parti su Peacock Premium non è pieno di cliché - non c'è alcuna fusione tra la violenza dei videogiochi con la violenza della vita reale o qualcuno che spieghi cosa siano i videogiochi - ma non c'è nemmeno molto altro da fare.

La mini serie si concentra su un gruppo di amici che ha giocato su un server privato basato sull'MMO cinese Perfect World.Come molte comunità di gioco di nicchia ora, tutti usavano Discord come luogo per chattare ogni giorno al di fuori del gioco.Uno dei membri, che usa il manico "Menhaz", era un troll frequente che nessuno ha preso sul serio fino a quando non ha pubblicato più foto di cadaveri e ha affermato che erano membri della sua famiglia.Lo spettacolo racconta la storia piuttosto inquietante di un gruppo di giocatori che si rendono presto conto che uno dei loro amici era un assassino di massa e la loro corsa per cercare di identificarlo.

Come molti documentari sul vero crimine, Perfect World: A Deadly Game dura due ore piuttosto semplici.Sono tutte teste parlanti che raccontano la storia, intervallate da varie riprese di messaggi Discord, personaggi MMO, schede madri e paesaggi urbani.Non c'è niente qui che renda un argomento convincente perché questo sia un documentario piuttosto che un articolo o un podcast.Non è particolarmente interessato a svelare i fallimenti del sistema di giustizia penale quando si è trattato del tentativo iniziale di denunciare il crimine, né è interessato a una dichiarazione più ampia sui modi in cui la salute mentale spesso si interseca con le persone che incentrano la propria vita sulle molestie altri.Si tratta semplicemente di un gruppo di persone che hanno assistito a qualcosa di orribile e hanno utilizzato strumenti online come ricerche inverse di immagini e indirizzi IP per individuare un assassino.

Non tratta la parte del gioco come una novità, ma invece come sfondo per il tipo di esperienza online che hanno dovuto impiegare per cercare di identificare l'assassino.In una parte, dopo aver ucciso la sua seconda vittima, Menhaz ha riconnesso al gioco e il gruppo si è precipitato a cercare di ottenere il suo indirizzo IP per chiamare la polizia locale.Lo spettacolo aggiunge un vero e proprio ticchettio a questi eventi per cercare di aumentare il dramma (insieme a diversi successi sonori drammatici), ma la storia stessa è abbastanza avvincente di per sé.Questo è il massimo per cercare di ludicizzare gli omicidi molto reali e molto inquietanti che accadono però.Altrimenti, l'argomento viene trattato con il livello di rispetto che ti aspetteresti da un genere televisivo già teso.

Non c'è niente qui che urla "giocatore", e probabilmente è meglio così.Se sei come me e hai per lo più amici online con cui chatti tramite Discord, la rappresentazione delle dinamiche sociali al lavoro è piuttosto accurata.Sarebbe davvero difficile credere che qualcuno che pubblica la foto di un cadavere su un server pubblico sia effettivamente un assassino e non qualcuno che sfoglia 4chan tutto il giorno cercando di ottenere un'ascesa dalle persone.È incasinato quando ci pensi, che è tanto profondo quanto Perfect World: A Deadly Game vuole che tu vada.

Tutte le categorie: Notizie