Sitemap

Navigazione veloce

Taika Waititi ha rivelato la fonte di What We Do in the Shadow: i green screen e il legname di What We Do in the Shadow: sono stati rubati dal set del secondo film di Hobbit.Entrambi i film sono stati girati in Nuova Zelanda e sono usciti a un anno di distanza, rispettivamente nel 2013 e nel 2014.

"Quando ho fatto Quello che facciamo nelle ombre, quando Jemaine [Clement, co-regista, co-sceneggiatrice e protagonista del film] ed io stavamo girando quello, non avevamo molti soldi per fare quel film e Lo Hobbit aveva appena avvolto,"Waititi ha detto suIl tardo spettacolo con Stephen Colbert(si apre in una nuova scheda). "E, quindi, il nostro scenografo - amico, non so se dovrei dirlo. Va bene, ma lo farò - il nostro scenografo, nel cuore della notte, ha portato la sua troupe agli studi di The Hobbit e ha rubato tutto abbiamo smantellato gli schermi verdi, abbiamo preso tutto il legname e abbiamo costruito una casa".

Il regista ha aggiunto: "Non avevo mai parlato con Peter Jackson [il regista di The Hobbit] di questo. Non so se lo sa. Mi piace raccontarlo alle feste, quella storia. Ma non so se lo sa davvero. "

What We Do in the Shadows aveva un budget di $ 1,6 milioni rispetto aLo Hobbit: la desolazione di SmaugSono 200 milioni di dollari.Il mockumentary sui vampiri di Waititi e Clement segue un gruppo di quattro coinquilini succhiasangue a Wellington, in Nuova Zelanda.Il film è stato adattato in una serie FX, che sta per iniziare la sua quarta stagione ed è stata recentemente rinnovata per le stagioni 5 e 6.

Il prossimo passo per Waititi èThor: Amore e tuono, che arriva sul grande schermo l'8 luglio e lo vede tornare alla sedia del regista nel MCU.Mentre aspettiamo, assicurati di essere aggiornato con l'MCU con la nostra guida aMarvel Fase 4.

Tutte le categorie: Altri