Sitemap

Navigazione veloce

È impossibile parlare di Risk of Rain 2 senza prima riflettere su Risk of Rain.

Pochi sequel hanno amplificato così con successo i punti di forza dei loro predecessori e, nel caso dello sviluppatore Hopoo Games, pochi studi hanno colto così fermamente ciò che ha reso grande il loro ingresso precedente.Risk of Rain 2 è un sequel rauco, intelligente ed estremamente strano.È anche emozionante e straordinario, non solo perché migliora ciò che è venuto prima, ma perché ricontestualizza una formula che era già brillante all'inizio.

Risk of Rain è stato rilasciato nel 2013, verso l'inizio di una rinascita roguelike che avrebbe portato all'ubiquità mainstream del genere oggi.Oltre a giochi come The Binding of Isaac e l'originale Rogue Legacy, il ciclo principale di Risk of Rain si è concentrato sulla ripetizione di livelli generati proceduralmente, mentre i giocatori potevano sbloccare oggetti e personaggi permanenti per le corse future.Ma a differenza dei suoi contemporanei - la maggior parte dei quali erano più interessati all'acquisizione di abilità e potere - Hopoo Games sembrava affascinato dall'accumulo di saggezza.

La meccanica caratteristica di Risk of Rain, dopotutto, è nel nome stesso.In questo platform d'azione a scorrimento laterale, ti fai strada attraverso livelli 2D alla ricerca del Teletrasporto che ti porterà nell'area successiva.La presa?Devi sconfiggere un boss prima che il teletrasporto possa funzionare.La seconda cattura?La difficoltà aumenta gradualmente durante la corsa.Puoi rimanere in ogni area quanto vuoi, perlustrando ogni piattaforma e fessura alla ricerca di armi e potenziamenti, sapendo che ogni secondo ti avvicina al livello successivo di nemici, con barre della salute più grandi e attacchi più vari.

Sono morto poco dopo aver preso questo screenshot
Immagine: Hopoo Games tramite Polygon

Risk of Rain 2 pone la stessa domanda del suo predecessore: sei davvero pronto per il prossimo incontro?Sei sicuro?

Perché sì, hai trovato un mortaio a spalla e sì, la resistenza ai danni di quell'orsacchiotto terrà a bada qualche altro proiettile.Ma nel frattempo, giganteschi golem fiammeggianti hanno iniziato a deporre le uova e quelle meduse galleggianti hanno molta più salute di prima che tu impiegassi 25 secondi per raggiungere la cassa su quella scogliera.Se hai mai praticato uno sport o uno strumento, probabilmente hai familiarità con il paradigma su cui sono costruiti i giochi di Hopoo: potresti esercitarti, ma lo sono anche tutti gli altri.E migliorare significa acquisire la saggezza per sapere se sei completamente preparato.

Con Risk of Rain 2, Hopoo ha letteralmente cambiato prospettiva.Non è più uno scroller laterale 2D, ma uno sparatutto in terza persona ambientato in arene 3D.È stato rilasciato in accesso anticipato nel 2019, prima che la sua versione completa fosse rilasciata nell'agosto 2020.Da allora ci gioco a intermittenza, dilettandomi ogni volta che Hopoo aggiungeva un nuovo personaggio o bioma.Rimasi sempre impressionato, se non completamente rapito, da tutto ciò che vedevo.

Ma di recente, con l'aggiornamento Survivors of the Void, mi sono davvero tuffato.E forse è perché ho passato l'interim a sfinirmi con così tanto Spelunky 2 e Rogue Legacy 2 - giochi che hanno quasi perfezionato l'arte del platform d'azione 2D - ma all'improvviso, l'aggiunta di un asse z di Risk of Rain 2 è scattata.Sembrava ingannevole tre anni fa, ma ora sono innamorato di come mi garantisca contemporaneamente più controllo, dandomi anche molto di più di cui preoccuparmi.Inoltre, sto giocando abbastanza per sbloccare più personaggi e meravigliarmi di come Hopoo abbia adattato le loro abilità per lavorare in uno spazio molto più aperto.Il caricatore è una gioia singolare: il suo Grapple Fist mi fa volare in aria, meravigliandomi della verticalità e della profondità che Hopoo ha spremuto fuori dalla formula del primo gioco, proprio prima di prendere a pugni un Magma Worm nella sua stupida faccia.

L'ingegnere è il miglior personaggio di Risk of Rain 2, per favore non discutere con me
Immagine: Hopoo Games/Gearbox Publishing tramite Polygon

Ritrovare me stesso in Risk of Rain 2 mi ricorda, soprattutto, quei primi giorni con il nuovo Nintendo 64 della mia famiglia, quando un semplice cambio di prospettiva era tutto.Non stavo più guardando Link dall'alto attraverso un tetto invisibile: stavo effettivamente entrando nell'ingresso di legno dell'Albero Deku e percepivo la storia sopra di me.Non stavo solo saltando un varco pieno di lava nel castello di Bowser, stavo mirando a una piattaforma e mancavo appena a sinistra, prima di bruciarmi il culo e tornare in aria con la possibilità di dettare dove sono atterrato.Chiaramente, il mio cervello infantile mi ha detto, ci sono interi universi brucianti che dobbiamo ancora esplorare.

Mi rendo conto che sto diventando poetico qui.Ma come Ocarina of Time e Super Mario 64 molto prima, Risk of Rain 2 mi ha mostrato quanto un'idea semplice ed elegante possa essere esplosa per formare qualcosa di ancora più elegante.La prima uscita di Mario per Nintendo 64, in particolare, è stata la prova che non sappiamo mai davvero cosa accadrà dopo e che il semplice gesto di saltare potrebbe assumere un significato completamente nuovo, se solo i designer potessero inclinare la testa per vederlo da un'angolazione diversa.

Risk of Rain 2 ha avuto lo stesso impatto di Mario 64?Ovviamente no.La sua portata è decisamente ristretta e le sue ambizioni sono confinate in un piccolo mondo incentrato sul combattimento frenetico in un ciclo di gioco semplice e senza fine.Ma Risk of Rain 2 ha riformulato un gioco che considero ancora vicino alla perfezione?Assolutamente.Se Hopoo dovesse mai realizzare Risk of Rain 3, ho difficoltà a immaginare come sarà: la mia immaginazione nuota al pensiero di universi che lo studio non mi ha ancora mostrato.

Tutte le categorie: Recensioni